Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Luigi Di Ruscio – L’opera letteraria e il suo contesto storico.

Data:

03/11/2016


Luigi Di Ruscio – L’opera letteraria e il suo contesto storico.

L’IIC di Oslo propone due serate dedicate alla vita e all’opera di Luigi Di Ruscio. La prima sarà introdotta da un inquadramento storico dell’immigrazione italiana in Norvegia negli anni 50 da parte della prof.ssa Monica Miscali. L’opera letteraria dell’autore sarà poi illustrata dal prof. Angelo Ferracuti, curatore dell’edizione Feltrinelli degli scritti dell’autore marchigiano.

Le conferenze si terranno in lingua italiana.

Luigi Di Ruscio (Fermo, 1930 - Oslo, 2011), autodidatta, studia da solo classici americani, francesi e russi, la filosofia greca, saghe della mitologia nordica, l’opera di Benedetto Croce. Nel 1953 una giuria presieduta da Salvatore Quasimodo gli assegna il premio Unità. Nel 1957 si trasferisce in Norvegia, dove lavora per quarant’anni in una fabbrica metallurgica.
Poeta e narratore, dagli anni cinquanta è stato riconosciuto come un talento violento, dissacrante, che si è smarcato dall’etichetta di poeta-operaio per costruire una possente, vorticosa avventura letteraria che comincia dentro l’Italia ferita del dopoguerra. Quando Di Ruscio, nel 1957, lascia le Marche per trasferirsi in Norvegia, dove ha lavorato e costruito una famiglia, le sue prose si fanno ancora più intense e febbricitanti. La sua lingua, esiliata, si apre, si scardina, si reinventa. Il ritmo si fa convulso e netto. Non meno di scrittori come Gadda, D’Arrigo, Roversi e Pagliarani, Di Ruscio finisce per dare corpo a opere che, come dice Andrea Cortellessa, “recano su di sé le macchie, gli urti, le ferite della storia: termometri sempre in azione, segnavento che non si fermano mai; e che, così a lungo esposti all’infuriare degli eventi, si rivelano anche accumulatori, giacimenti, immensi archivi viventi d’una storia che continua a passare senza essere mai passata del tutto”
(dalla presentazione del volume Romanzi edito da Feltrinelli).

Informazioni

Data: Gio 3 Nov 2016

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : IIC Oslo

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Oslo, Oscarsgt. 56

592