Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Bella Italia! Concerto per chitarra classica con Vito Nicola Paradiso

Data:

08/11/2018


Bella Italia! Concerto per chitarra classica con Vito Nicola Paradiso

La magia di una Chitarra Italiana
“L’Arte della trascrizione”
Da costa a costa, da Ponente a Levante, dal Tirreno all’Adriatico, dalla Campania alla Sicilia, da ‘O sole mio a Volare in un viaggio emozionale attraverso le più belle canzoni italiane conosciute in tutto il mondo e riproposte in una nuova veste, in cui la bellezza della vocalità italica riecheggiano attraverso le sei corde di una sola chitarra in una straordinaria metamorfosi musicale.


Programma

L’Arte della trascrizione nella Canzone Classica Partenopea
Alle soglie del XX secolo
‘O sole mio - Marechiare

I primi decenni del ‘900
Reginella - ‘O surdato ‘nnammurato

Gli anni del secondo conflitto mondiale
Munasterio ‘e Santa Chiara - Tammurriata nera

Il sogno italiano del dopoguerra
Anema e core - Tu vuò fa l’americano

*
Omaggio a Domenico Modugno - Una chitarra in “frack”
Il Modugno romano
Vecchio Frack - Musetto

Il Modugno siciliano
Lu Pisci spada - La donna riccia

Il Modugno napoletano
Pasqualino Marajà - ‘O Café

Il Modugno sanremese
Nel blu dipinto di blu

* * *
Cos’è un classico?
È un immutabile brano, irrimediabilmente figlio del suo tempo, scolpito per sempre a chiare note nella storia e nella memoria di tutti. Anche se rimescolato in altri generi musicali o rielaborato con strumenti musicali diversi dall’originale, resta e resterà sempre un “Opera” frutto della genialità di chi l’ha inventata in una sorta di cristallizzazione eterna. La “canzone italiana” è da sempre uno dei maggiori vanti della produzione musicale della nostra penisola, assurta a vero e proprio genere "colto" al pari della Romanza e dell'aria d'opera. La sua produzione è sterminata e va dai primordi rinascimentali delle villanelle alle più moderne propaggini novecentesche. La chitarra ha sempre avuto una certa affinità con questo repertorio, specialmente come strumento di accompagnamento privilegiato del canto sia in veste solistica che in organico strumentale. La scelta di questi brani, acclamati successi della canzone del sud Italia ed elaborati per chitarra sola dallo stesso interprete, risponde alla propensione della chitarra a proporsi da sola anche come interprete credibile di uno dei repertori musicali più amati in ogni dove e rivisitati con grande gusto, sia nelle trovate strumentali utilizzate, che nelle sapienti armonizzazioni. Il concetto di trascrizione nasce da lontano e non rappresenta uno sminuire il valore dell’opera originale, grandi del passato hanno evidenziato come alcune opere scritte per strumenti diversi siano divenute patrimonio della chitarra.
Berlioz diceva che “la chitarra è un’orchestra in miniatura” vista attraverso un binocolo capovolto, che racchiude ogni strumento dell’orchestra con una scala sonora più ridotta ma in una nuova veste che conferma la sua natura istrionica, fascinosa, intrigante, melanconica, dolce e virtuosistica.

* * *
Vito Nicola Paradiso
Chitarra d'Oro 2012 per la didattica al 17° Convegno Internazionale di Chitarra
Maestro d'Italia 2008 e 2012 al Premio Musica Italia
Autore del metodo record di vendite - La Chitarra Volante – Edizioni Curci

Nato in Puglia nel 1964, dopo varie esperienze in diversi generi musicali, si diploma in chitarra nel 1987 in qualità di privatista con il massimo dei voti e la lode. Dalla fine degli anni ottanta, e per oltre un decennio, risulta vincitore in numerosi concorsi nazionali ed internazionali.
Il Concertista
Ha tenuto innumerevoli concerti in prestigiose sale e teatri di città d'arte in Italia, Francia, Inghilterra, Spagna, Germania, Scozia, Olanda, Ungheria, Svizzera, Austria, Irlanda, Cina, Giappone, Messico, Argentina, Canada, e diversi stati americani: California, Oklahoma, Indiana, Arizona, Washington, Massachussets, Oregon e New York. In qualità di solista ha eseguito diversi concerti per chitarra e orchestra e in ambito cameristico ha fatto parte di diversi ensemble dal duo con il flauto, il violino, l'arpa, il canto, le percussioni sino al quintetto con archi collaborando con artisti italiani e stranieri di fama internazionale.
Ha registrato diversi dischi come solista, tra cui: Una chitarra in Frack (Edizioni Curci); Serenate latine del ‘900 (allegato alla rivista GuitArt); La magia di una Chitarra italiana (WLO Records).
L'Autore
È l'autore del fortunatissimo metodo di base (record di vendite) LA CHITARRA VOLANTE, un vero e proprio “Best Seller” della didattica musicale di base pubblicato dalla casa editrice Curci di Milano. La chitarra volante, già da diversi anni, fra tutti i metodi di strumento musicale, ha raggiunto la Top Ten come il libro di didattica musicale più venduto e utilizzato in Italia. Inoltre, lo stesso metodo è inserito e adottato in diverse scuole e conservatori europei, oltre che, negli Stati Uniti e in Sud America. A parte il metodo, in questi anni ha pubblicato diversi brani originali di genere descrittivo per chitarra sola sino all’orchestra di chitarre e un originale Manuale dal titolo “La Chitarra Napoletana” con numerose trascrizioni per sola chitarra di classici della canzone Partenopea. Numerose sono le interviste e le recensioni su riviste specializzate. Le sue pubblicazioni hanno vinto numerosi premi della critica fra cui: "Cinque stelle" sulla rivista Seicorde e la copertina di GuitArt.
Il Didatta
È regolarmente invitato in tutto il mondo a tenere masterclass e seminari sulla sua metodologia e in particolar modo per le orchestre di chitarre. Docente di chitarra presso Conservatorio “G. Paisiello” di Taranto, nel 2000 su oltre centocinquanta candidati è risultato primo assoluto, con punti 100/100, al Primo Concorso Nazionale a cattedre per l'insegnamento di chitarra nei corsi ad indirizzo musicale tenutosi a Roma. Numerosissimi sono i riconoscimenti e le attestazioni per la sua prolifica attività di didatta, tra cui il prestigioso premio Chitarra d’oro per la didattica 2012 ottenuto presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria nell’ambito del 17° Convegno Internazionale di Chitarra e il premio “Maestro d'Italia” ottenuto per ben due volte nel 2008 e 2012.

Informazioni

Data: Gio 8 Nov 2018

Orario: Alle 20:00

Organizzato da : IIC Oslo

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Oslo, Oscarsgt. 56

733