Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CANCELLATO - Trio Giorgio Di Giorgi, Vincenzo Paci, Sara Radin

Data:

30/03/2020


CANCELLATO - Trio Giorgio Di Giorgi, Vincenzo Paci, Sara Radin

A causa della situazione del coronavirus e i consigli delle autorità sanitarie norvegesi riguardo al pericolo di contagio e di evitare viaggi, siamo spiacenti di dover informare che il concerto è stato cancellato.

***

Un concerto per flauto, clarinetto e pianoforte.

Programma

Ernesto Cavallini (1807 – 1874): Trascrizioni dall’opera Norma di V. Bellini per flauto, clarinetto e pianoforte

Gaetano Donizetti (1797 - 1848): Sonata in Do maggiore per flauto e pianoforte

Claude Debussy (1862 - 1918 ): Première Rhapsodie per clarinetto e pianoforte

Teresa Procaccini (1934): Marionette op. 170 per flauto, clarinetto e pianoforte

Russell Peterson (1969): Trio #1 per flauto, clarinetto e pianoforte

Arnold Malcolm (1921 - 2006): Grand Fantasia per flauto, clarinetto e pianoforte

* * *

Giorgio Di Giorgi ha iniziato prestissimo lo studio del flauto sotto la guida del M° G. Maduli, conseguendo il diploma a 15 anni presso il Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani con il massimo dei voti e la lode. Prosegue gli studi alla Scuola di Musica di Fiesole con Mario Ancillotti e al Conservatorio Superiore di Ginevra con Maxence Larrieu dove ha ottenuto brillantemente il Prix de Virtuosité a 19 anni.
Si è perfezionato con M. Marasco, E. Pahud e A. Nicolet alla Chigiana di Siena dove ha vinto 2 borse di studio.
Ha ricoperto il ruolo di Primo Flauto nelle maggiori orchestre italiane, tra queste l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e la Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, del Carlo Felice di Genova, del Comunale di Bologna, del Maggio Musicale Fiorentino, collaborando con direttori come Myung-whun Chung, G. Sinopoli, L. Berio, C.M.Giulini, N. Marriner.
Dal ’97 è primo flauto stabile del Teatro Verdi di Trieste.
Ha debuttato da solista alla Victoria hall di Ginevra con la camerata Lysy, esibendosi in seguito con I Belgrade Strings al Kolarac di Belgrado, con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e con la Filarmonica del Verdi di Trieste, eseguendo con vivo successo i concerti di Mozart, Mercadante , Vivaldi e Telemann.
Ha tenuto concerti registrati e trasmessi dalla Rai, dalla Radio Slovena, dalla Radio Televisione Serba e ha inciso per le case discografiche Bongiovanni e Tactus in distribuzione internazionale.
Dopo aver ottenuto l’idoneità al concorso ministeriale a cattedre del 1992, ha collaborato con i Conservatori di Trento, Bolzano,Cagliari, Vicenza, Trieste e Udine. Tiene anche regolarmente numerosi corsi di perfezionamento internazionali.

Vincenzo Paci
Diplomatosi con il massimo dei voti in clarinetto presso il conservatorio “V. Bellini“ di Palermo con il M° Di Noto, l'artista ha poi approfondito ed ampliato la propria formazione strumentale seguendo gli insegnamenti di V. Mariozzi a Roma, Friedli a Biella, Andrew Marriner a Londra e Sabine Meyer a Lüebeck (Amburgo) i quali ne hanno sottolineato le qualità tecniche e l'espressività musicale.
Primo clarinetto nell'Orchestra Giovanile Italiana ha svolto diverse tournèes in Italia ed in Europa, effettuando registrazioni per la Rai, radio Ungherese, per l’Unione delle Radio europee e l' incisione di un CD della Caroman Mahler Quinta Sinfonia. Ha conseguito l’idoneità per il ruolo di primo clarinetto presso le orchestre del Teatro Regio di Torino, Arena di Verona, Orchestra des Jeunes de la Mediterraneè, E.U.Y.O. European Union Youth Orchestra ed ha collaborato con l'Orchestre National de France di Parigi, Qatar Philharmonic Orchestra di Doha, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, Solisti Veneti, Radio Svizzera Italiana di Lugano,Teatro Verdi di Trieste, Teatro Bellini di Catania, Teatro Massimo di Palermo.
Dal 1997 è Primo Clarinetto dell'Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia, con la quale ha avuto il suo debutto come solista all’interno delle stagioni sinfoniche del Teatro veneziano eseguendo la sinfonia concertante di W. A. Mozart, La Première Rhapsodie di Debussy ed in prima esecuzione italiana “Gli amori di Teolinda” di G. Meyerbeer.
Ha suonato sotto la direzione di Lorin Maazel, Kurt Masur, George Pretre,
Yuri Temirkanov, Myung Whun Chung, Valery Gergiev, John Eliot Gardiner, Dmitrij Kitajenko, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Daniel Harding, Salvatore Accardo, Luciano Berio.
E' stato invitato da Sabine Meyer a partecipare alla 6. Lubecker Klarinettennacht,
dove è stato molto apprezzato dal pubblico e dalla critica.
All'intensa attività concertistica in recital solistici (Europa, Giappone e Cina) con il gruppo
“I Virtuosi della Fenice” oggi "I Solisti del Teatro La Fenice", affianca il ruolo di docente in numerose Master Class ( Nus Aosta, Pordenone, Maiori Salerno, Badia Prataglia Arezzo, Taranto, Darfo Boario Terme, Spilimbergo, Palermo, Accademia Nazionale del Clarinetto Camerino, Belluno, Conservatorio di Pesaro, Conservatorio di Matera. Tra breve andrà a Catania, Brescia e Messina).
Ha registrato per Radio 3 Rai, per Sky Classica e per l'etichetta Dynamic il concerto K 622 per Clarinetto e Orchestra di W.A.Mozart sia audio che video, versione ricostruita per Clarinetto di Bassetto, eseguito il 2 Aprile 2011 al Teatro la Fenice di Venezia.
Il 2012 è stato caratterizzato dalla pubblicazione con Dynamic, della versione ricostruita per Clarinetto di Bassetto, del Quintetto KV 581 di W.A.Mozart insieme agli amici del Quartetto D'Archi del Teatro La Fenice di Venezia. Ha inciso nel 2014 per Vermeer Digital/Istituto Discografico Italiano le due Sonate di Brahms op.120 e i 4 Pieces op.5 di Berg.
Vincenzo Paci suona clarinetti “Buffet Crampon"

Sara Radin ha conseguito il diploma di pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, sotto la guida della professoressa G. Gulli.
Successivamente continua i suoi studi presso la "Scuola di Perfezionamento e Magistero Strumentale" di Trieste, dove ottiene il Diploma del Corso Triennale seguendo i corsi con i Maestri B. Canino, D. De Rosa, C. Yvaldi, S. Ywasaki. Ammessa al “Conservatoire de Lausanne” ottiene la Licenza di Perfezionamento di Musica da Camera.
Nel 1997 si diploma in pianoforte solista all’Accademia di Musica di Firenze, sotto la guida del M° P. N. Masi.
E’ vincitrice di vari premi nazionali e internazionali di musica da camera tra i quali il Concorso Internazionale “J.Brahms” di Acqui Terme, Concorso Internazionale “C.Togni” di Gussago (Bs), Concorso Internazionale “Città di Minerbio”, Concorso Nazionale “Hyperion” Città di Ciampino.
Viene spesso invitata come pianista collaboratore in Master Classes tenute da Maestri come P. Thibaud, V. Legiša, G. Carmignola, B. Antonioni, M. Padovani, N. Mazzanti, G. Di Giorgi.
Svolge attività concertistica in varie formazioni cameristiche, in Italia e all’estero. Ha recentemente suonato in duo con il violinista Manrico Padovani alla “Kulthurhaus Helferei” di Zurigo.
Ha conseguito con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio di musica “G.Tartini” di Trieste il Diploma di specializzazione di II° livello in Didattica della musica ad indirizzo strumentale, il Diploma specialistico di II livello abilitante per l’insegnamento del pianoforte, il Diploma di II livello abilitante per l’insegnamento dell’educazione musicale e il Diploma di II livello in Maestro collaboratore. È docente di pianoforte presso la scuola secondaria di I grado a indirizzo musicale “G. Roli” di Trieste. Nel 2010 è stata ricercatrice presso il Dipartimento di Didattica della Musica del Conservatorio “Tartini” per il progetto EGGS.
Dal 2010 cura il progetto “Dentro la scena - Musica” per il Teatro Comunale di Monfalcone (Go).

Informazioni

Data: Lun 30 Mar 2020

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : IIC Oslo

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Oslo, Oscarsgt. 56

909