Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Suono Italiano: Duo Giulia Rimonda e Joseph Edoardo Mossali

Data:

29/09/2022


Suono Italiano: Duo Giulia Rimonda e Joseph Edoardo Mossali

Giulia Rimonda è una musicista completa, ed è in possesso di una tecnica brillantissima, un suono emozionante, caldo e potente, una musicalitàpura e un'intonazione perfetta. Sono convinto che Giulia Rimonda avrà tutti i successi che merita. (Salvatore Accardo)

In questo concerto i due giovani musicisti selezionati dal CIDIM, Giulia Rimonda al violino e Joseph Edoaro Mossali al pianoforte, presenteranno di compositori classici della fine dell'800 e dell'inizio del 900:

Quattro pezzi romantici per violino e pianoforte di Antonin Dvorak; Sonata n. 3 in Do minore per violino e pianoforte di Edvard Grieg e Sonata n.2 in Re maggiore per violino e pianoforte di Sergey Prokofieff.

***

Nata a Torino nel 2002, Giulia Rimonda si diploma a ll’etàdi 17 anni con 10 lode e menzione d’onore. Inizia a studiare musica a 3 anni e a 4 il violino insieme al padre. Attualmente si perfeziona con Boris Garlitsky e Salvatore Accardo. È direttore artistico della Camerata Ducale Junior, orchestra under 25 con sede a Vercelli. E’ stata artista in residenza della Società dei Concerti di Milano e nell’ultimo anno ha collaborato con Mario Brunello, Bruno Canino, Benedetto Lupo e Salvatore Accardo. Vincitrice della borsa di studio Settimane del Teatro Olimpico e menzione d’onore del premio Giovanna Maniezzo dell’Accademia Chigiana, èstata di recente  selezionata da Leonidas Kavakos per la sua Masterclass ad Atene. Ha inciso per Decca Universal la sonata di Leclair per due violini n.2 op.3 per il cd Le Violon Noir n.2. Da ottobre 2021 Giulia è entrata nel team di Archi Magazine con la rubrica online Staccato. Suona un violino Domenico Montagnana del 1720.

Nato nel 2001, Josèf Edoardo Mossali inizia lo studio del pianoforte con il M° Massimiliano Motterle e si forma con il M° Marco Giovanetti al Conservatorio "G. Donizetti" di Bergamo, dove, dopo aver terminato il Triennio Accademico, sta attualmente frequentando il Biennio Ordinamentale sotto la guida del M° M. Motterle. Inoltre prosegue gli studi all’Accademia di Imola con il M° Boris Petrushansky. Ha vinto il Primo premio in diversi concorsi tra cui il 27° concorso "J.S. Bach" di Sestri Levante; il “XX International Music Competition” di Cortemilia; il XII concorso “Città di Riccione”; il 19°concorso “Città di Giussano”; il concorso “D. Scarlatti” di
Carpenedolo; il 10° concorso “Cittàdi Piove di Sacco”; il 17° Concorso “Marco Bramanti” di Forte dei Marmi; il 1° concorso “Lombardia èmusica” tra i conservatori lombardi, istituito dal Consiglio Regionale della Lombardia; la XVa edizione del Premio Nazionale delle Arti. Ha suonato per la Societàdei concerti di Milano, per la Società del Quartetto di Milano, per gli Amici della musica di Firenze, per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia presso l’Auditorium Parco della Musica, per la Camerata Ducale di Vercelli, per l’associazione GIA a Brescia, per Rai Radio 3 e per Rai 1, per il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo. Ha suonato sotto la direzione
del M° Pier Carlo Orizio, del M° Fabrizio Maria Carminati, collaborando con diverse orchestre tra le quali la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, l’Orchestra dei Virtuosi Italiani e l’Orchestra del Conservatorio G. Donizetti di Bergamo.

Informazioni

Data: Gio 29 Set 2022

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : IIC Oslo

In collaborazione con : CIDIM

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Oslo, Oscarsgt. 56

1051