Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

The Rossini Variations - con il pianista Mario Mariani

Data:

11/09/2018


The Rossini Variations - con il pianista Mario Mariani

Ouverture da “La gazza ladra” / “L'italiana in Algeri”/ “Guglielmo Tell”
Duetto buffo di due gatti / Mi lagnerò tacendo / Péchés de vieillesse / Tarantella
Rossini impressions & improvisations

The Rossini Variations è un divertito omaggio al genio pesarese con un programma che abbraccia un vasto repertorio: dai brani più celebri a quelli più “musicologici”. Le trascrizioni a cura di Mario Mariani, anch'esso pesarese di nascita, saranno affiancate a variazioni polistilistiche con momenti di natura improvvisativa, a rendere lo scintillante spirito rossiniano (che per usare le parole di Stendhal “allontana dall'anima tutte le emozioni meste”). Mario Mariani sviluppa creativamente la prassi del pianoforte preparato (interagendo con i più svariati oggetti – frullini, righe, biglie e altro – usati direttamente sulle corde per esprimerne le infinite potenzialità), arricchendola di senso “teatrale” ed espressivo, intendendo il pianoforte come una multitudine di strumenti, come un'orchestra.

* * *

Nato a Pesaro nel 1970, Mario Mariani si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “G. Rossini” intraprendendo una lunga carriera come compositore e solista con all’attivo la partecipazione a numerosi Festival italiani ed internazionali. Fortemente riconoscibile per l'eclettico ed emozionante approccio al pianoforte, Mario Mariani concepisce lo strumento come un'orchestra dalle
inusuali alchimie sonore dove si fondono, nel tempo presente, il compositore, l'interprete ed il performer. Pianista e compositore, collabora con importanti enti e committenti tra i quali Biennale di Venezia, (con le due sigle del Festival del Cinema), Teatri Stabili (Piccolo di Milano, FVG, Stabile Marche), Istituti di Cultura all'Estero e molti altri. 
Scrive le colonne sonore per tutti i film di Vittorio Moroni e di Matteo Pellegrini. Premio Novaracinefestival per Sotto il mio giardino di Andrea Lodovichetti (2008). La sua esperienza, unica al mondo, di residenza artistica di un mese all’interno della Grotta dei Prosciutti
sulla cima del Monte Nerone nel 2010 gli è valsa innumerevoli riconoscimenti di pubblico e critica. Continuando nella sua scelta di unire musica e ambiente nel 2011 ha realizzato il Teatro libero del Monte Nerone,: un festival a “impatto zero”, con un calendario di oltre un mese di concerti, eventi e workshop con artisti internazionali, dal 2012 diventato evento a cadenza annuale.
Dopo il debutto con il cd di piano solo “Utopiano” (Vivirecords 2010) ed “Elementalea” (Ala Bianca/Zingaroton, 2012) è in uscita "The Soundtrack Variations" (Intemporanea/Halidon 2017) Ha recentemente vinto il premio “Oscar Marchigiano 2014” come miglior musicista. Dal 2016 è Direttore Artistico della Piano Academy del Festival Naturalmente Pianoforte. All'attività artistica alterna conferenze, workshop e progetti speciali come Francesco Povero (per la regia di Pietro Conversano con la Comunità di San Patrignano nel 2015) e Frammenti di vita canti e libertà (con il Carcere di Opera nel 2017) entrambi eseguti al Teatro Piccolo di Milano.

Informazioni

Data: Mar 11 Set 2018

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : IIC Oslo

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Oslo, Oscarsgt. 56

711