Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

CONFERENZA: “La Shoah in Italia. Le ragioni di una memoria selettiva” – Giornata della Memoria

GiornataMemorie24

La Shoah in Italia. Le ragioni di una memoria selettiva.

In questa conferenza organizzata in occasione della Giornata della Memoria, la professoressa Elisabetta Cassina Wolff  approfondisce il tema della discriminazione e della persecuzione degli ebrei cittadini italiani durante il fascismo, focalizzando sull’aspetto della comprensione ed elaborazione di questo crimine da parte della comunità scientifica e da parte dell’opinione pubblica italiana. All’oggi, cosa possiamo dire sul livello di consapevolezza riguardo ai crimini commessi sul suolo italiano dagli stessi italiani? Esiste una narrazione completa sulla Shoah in Italia o ancora persistono lacune? Quale ruolo hanno avuto sia la cultura in senso lato (il cinema, per esempio) o la politica nel celare od omettere aspetti importanti della persecuzione agli ebrei italiani? La dottoressa Wolff, che corso dei suoi anni di studio sul fascismo in Europa e in particolare sul neofascismo italiano ha lavorato anche sul tema dell’antisemitismo in Italia durante il regime mussoliniano e dopo il 1945, cercherà di rispondere a queste domande mostrando anche una serie di immagini dei luoghi di maggior interesse in Italia per questo capitolo della storia italiana.

La conferenza si svolge in lingua norvegese ed è organizzata in collaborazione con Comites Oslo.

***

Elisabetta Cassina Wolff (1969) ha studiato filosofia politica e storia delle idee presso l’Università di Torino. A Oslo dal 1994, ha lavorato prima come analista politica presso la Fondazione Europa-programmet, come insegnante in diverse università e college, e come giornalista indipendente. Ha conseguito il dottorato in Storia contemporanea nel 2008, con una tesi sulle correnti ideologiche del neofascismo italiano, presso l’Università di Oslo. Dal 2011 è professore associato con incarico di docente presso il Dipartimento di Archeologia, Conservazione e Storia dell’UiO, dove insegna storia europea moderna e contemporanea. È associata al Centro di ricerca sull’estremismo (C-REX) e dall’agosto 2023 è coinvolta nel progetto “Obiezioni alla democrazia. Indagare sugli argomenti antidemocratici nel passato e nel presente”. Ha pubblicato numerosi articoli scientifici e tre libri, l’ultimo dei quali su nazionalismo e radicalismo di destra in Europa dal 1789 ad oggi (Cappelen Damm Akademisk, 2022), oltre ad essere un’impegnata comunicatrice. Il link al suo sito: https://www.hf.uio.no/iakh/personer/vit/historie/fast/elisabcw/index.html

  • Organizzato da: IIC Oslo
  • In collaborazione con: Comites Oslo